Ciao,

Università Popolare Eretina A. Martinoia

  /  Cultura e Poesia   /  Tornare a studiare: i benefici per gli over 50

Tornare a studiare: i benefici per gli over 50

In passato, arrivare a 50-60 anni e pensare di tornare a studiare era qualcosa di impensabile. Oggi, sempre più persone over 50 decidono di rimettersi in gioco e di dedicare la loro vita a quelle passioni che, per vari motivi – impegni lavorativi o famigliari – sono sempre state accantonate. Ecco perché un alto numero di adulti appartenenti a questa fascia di età decidono di iscriversi all’università o di seguire corsi serali per il conseguimento del diploma.

Studiare nella terza età

Studiare nella terza età è una scelta che può essere presa per diversi motivi. C’è chi lo fa per non restare indietro con lo sviluppo informatico e tecnologico e per avere più occasione di dialogo con i propri figli o nipoti e c’è chi, invece, lo fa per mantenere la mente allenata o semplicemente per passione.

Non mancano gli over 50 che decidono di tornare a studiare per motivi professionali. Oggi le aziende lavorano sempre di più con il computer e chiedono specifiche competenze informatiche.

Secondo alcuni studi scientifici, inoltre, studiare da adulti aiuta molto a contrastare l’invecchiamento del cervello e a migliorare le prestazioni cognitive, come ad esempio la memoria e la concentrazione.

Consigli per tornare a studiare dopo i 50 anni

Studiare da adulti risulta certamente più difficile rispetto che quando si è giovani. Le principali difficoltà dell’imparare cose nuove a 50 anni sono dovute al tempo limitato di studio e alle più carenti energie mentali. Questi due fattori diventano molto problematici in termini di concentrazione e capacità di memorizzazione. Esistono però dei metodi che possono aiutare a superare queste difficoltà:

  • Metodo di studio: organizzare i propri studi giorno per giorno aiuta molto ad imparare. Se infatti ci si concentra quotidianamente su argomenti o capitoli specifici, si eviterà il sovraccarico di informazioni nella mente e il tutto verrà memorizzato in modo pulito e ordinato.
  • Metodo di lettura: elaborare un buon metodo di lettura aiuta a individuare rapidamente i concetti chiavi e le informazioni più importanti.
  • Mappe mentali: questa tecnica consente di sintetizzare interi libri in poche pagine. Per creare una mappa mentale basta segnarsi i concetti più importanti e individuare le relazioni che dal generale al particolare legano questi concetti. La mappa mentale risulta molto utile anche nella fase di ripasso.

Conciliare lavoro e studio per over 50

Come anticipato nell’introduzione, tornare a studiare a 50 anni per molte persone significa dover fare i conti anche con i propri impegni lavorativi. Una possibile soluzione potrebbe essere quella di programmare alcune ore di studio nei week end.

Per gli over 50 inoltre, il riposo è molto importante in quanto garantisce il corretto funzionamento mentale. Per questo motivo, si sconsiglia di studiare in orari troppo impegnativi dal punto fisiologico (come ad esempio la sera tardi). Il momento migliore della giornata per l’apprendimento risulta essere la mattina presto o il primo pomeriggio.

Per favorire al meglio la concertazione durante le sessioni di studio, si consiglia infine di allontanarsi da qualsiasi fonte di disturbo. Se in casa si hanno bambini e non vi è possibilità di isolamento, un’ottima alternativa potrebbe essere la biblioteca o la libreria vicino a casa.

 

 

 

 

Leave a comment

0

User registration

You don't have permission to register

Reset Password